Sei qui: Home Biblioteca

Biblioteca comunale

Referente: Dott. Franco Bosio
Tel./Fax +39 0124-809122
Via Senta, 22 - 10080 Alpette (TO)
presso Centro anziani al terzo piano


Biblioteca Comunale - Emeroteca - Internet Point

Orario di apertura:

  • gennaio, febbraio, marzo, ottobre, novembre e dicembre: il sabato dalle ore 14.30 alle ore 16.30
  • aprile, maggio e settembre: il mercoledì e il sabato dalle ore 14.30 alle ore 16.30
  • giugno, luglio e agosto: il martedì, il giovedì e il sabato dalle ore 14.30 alle ore 16.30.
  

 

 DISCORSO INAUGURAZIONE BIBLIOTECA (20/3/10)

L’inaugurazione di questa rinnovata biblioteca coincide con l’arrivo della primavera. Coincidenza non voluta ma significativa. Speriamo sia un buon viatico per il suo futuro. In realtà non inauguriamo una nuova sede, è già bella questa, ornata con manufatti di rame eseguiti dalla Scuola del Rame di Alpette ma piuttosto festeggiamo un suo arricchimento con nuovi servizi che la rendono un piccolo gioiello per questa comunità. Questa biblioteca ha già una sua storia che risale agli anni ’70 ed è stata sempre ritenuta importante dagli abitanti di Alpette, la loro anima culturale. Conta circa 3500 volumi. Negli ultimi mesi ha avuto un incremento notevole: dal luglio dell’anno scorso abbiamo acquisito e sono stati catalogati ben 297 nuovi titoli (arrivati a noi proprio mercoledì

scorso). Una svolta significativa è avvenuta nel 1998 con l’adesione al Sistema Bibliotecario di Ivrea e Canavese. Ciò, all’epoca, consentì la realizzazione di mostre fotografiche e fino ad oggi la possibilità di avere in prestito dalla biblioteca centrale,una volta ogni tre mesi, un centinaio di volumi, sempre diversi e nuovi, da poter offrire per la lettura ai nostri abituali frequentatori. Fin da quegli anni l’attenzione dei curatori fu posta soprattutto a valorizzare la cultura del luogo. Vennero acquistati volumi di interesse locale, rivolgendosi anche al mercato dei libri dell’usato e d’antiquariato. Ricordo l’acquisto di una rara bibliografia sulle opere inerenti la montagna, autore Jacques Perret e di alcuni libri antichi tra cui “Eporedia Sacra” (storia ottocentesca della Diocesi d’Ivrea in cui sono elencati anche tutti i parroci d’Alpette). Tale interesse non è scemato e, compatibilmente con le risorse a disposizione, è nostra intenzione specializzare la biblioteca con testi inerenti alla nostra zona in modo che nel tempo diventi un punto di riferimento per gli  studiosi che vogliano trovarvi  fonti bibliografiche anche rare inerenti all’area della Comunità Montana Valli Orco e Soana. Nei limiti dei possibile non si ignoreranno comunque i “desiderata” degli utenti, con un occhio di riguardo ai piccoli lettori della nostra scuola elementare. Ma una cosa particolare che questa biblioteca possiede e che tante altre biblioteche non hanno è una raccolta ordinata cronologicamente di ritagli e di fotocopie di articoli riguardanti il nostro paese. Frutto di pazienti ricerche da parte delle bibliotecarie sui giornali, la raccolta si è protratta ininterrottamente dalla fine degli anni ’70 fino ad oggi. E’ un po’ il fiore all’occhiello della nostra biblioteca ed è una chiara dimostrazione dell’interesse per le vicende storiche e culturali del nostro paese. Un piccolo atto d’amore che oggi svelo a tutti coloro che ancora non lo sapevano. Questa raccolta potrebbe costituire una base per organizzare mostre o incontri tematici, preziosa documentazione per coloro che si interessano della storia recente del nostro paese. Il vecchio e il nuovo, la tradizione e la modernità, li abbiamo voluti riassumere nella locandina di questa inaugurazione in cui è riprodotta la tastiera di un computer vicino ad un antico dipinto di Giuseppe Arcimboldi del 1565 circa in cui si raffigura un bibliotecario il cui corpo è composto solamente da libri. Non c’è contraddizione. Sono i segni dei tempi. L’informatica dà una mano ai libri e alle biblioteche, consente un più facile reperimento di testi anche rari, soddisfacendo alla sete di informazione di studiosi e di collezionisti e di chiunque abbia da portare a termine ricerche su argomenti anche molto settoriali.Anche per questo motivo la biblioteca di Alpette si è dotata di due computer, uno per il lavoro della bibliotecaria ed uno per il servizio di internet point. Con il primo in un prossimo futuro sarà possibile la gestione completa della biblioteca attraverso un programma che verrà fornito dal Sistema Bibliotecario di Ivrea e Canavese. Fin da ora comunque è possibile consultare il catalogo generale del Sistema Bibliotecario per sapere se una certa opera vi è catalogata e in quale biblioteca del sistema può essere reperita. Quindi, se disponibile, può essere richiesta attraverso un prestito interbibliotecario. Con il secondo computer si può navigare nel WEB con possibilità di stampare pagine e leggere la posta elettronica. Un servizio diretto a tutti coloro che non hanno a disposizione  il computer ma anche ai molti villeggianti che soprattutto nei mesi estivi popolano il nostro paese (in certi giorni d’agosto possono essere presenti persino 2000 persone). A tal fine la biblioteca osserverà un orario elastico, adattandosi alle esigenze dell’utenza.E’ inutile sottolineare il valore sociale e culturale di tale servizio ma vorrei aggiungere che la presenza di un internet  point in biblioteca potrà far conoscere agli adolescenti di oggi che sono nati con il computer che non esiste solo il WEB ma che le informazioni che esso dà possono essere integrate dai libri (si tenga presente che la maggior parte dei libri di storia locale non sarà mai presente in rete) ed invogliarli ad avvicinarsi al mondo della carta stampata. Inoltre la nostra scuola elementare potrà beneficiare del computer e della biblioteca per ricerche tematiche. Un’altra novità è l’istituzione dell’emeroteca. Si è deciso di abbonarsi a tutti i giornali canavesani che saranno a disposizione degli utenti della biblioteca. Si tratta di un servizio per il pubblico ma è anche un riconoscimento da parte della nostra amministrazione al prezioso lavoro che svolgono le testate locali per lo sviluppo del nostro territorio. Sarà altresì facilitato anche il lavoro di reperimento degli articoli inerenti ad Alpette che andranno a incrementare la raccolta a cui prima ho accennato. Ma la biblioteca è stata e sarà anche un centro di manifestazioni culturali. [...]    
                               
Dott. Franco Bosio (Assessore alla Cultura - Comune di Alpette)

 

YOOholidays-tonicopi