Sei qui: Home Il Comune

Il Comune

Scheda Comune

Stemma Comune di AlpetteAlpette è un grazioso paesino all'inizio della Valle Orco a circa 1000 metri s.l.m. ed il suo clima montano lo rende meta ideale per soggiorni od anche brevi scampagnate: difatti è solamente a 51 km da Torino, 34 km da Ivrea, 10 km da Cuorgnè ed è alle porte del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Oltre alle belle passeggiate, cima Mares- Monte Soglio (1971 metri s.l.m). in circa 3 ore di cammino e Monte Soffietto (1250 metri s.l.m.) in circa 1 ora, vi sono anche 6 aree pic-nic attrezzate.
Dopo aver percorso una decina di chilometri dal comune di Cuorgnè - che si snodano attraverso macchie di betulle, piccole borgate e fitti castagneti - si giunge al paese, incastonato nel verde dei boschi e dei pascoli.
Il capoluogo e le numerose frazioni si ergono su un piacevole altopiano erboso e costituiscono un punto panoramico molto suggestivo, dal quale lo sguardo può spaziare sulla Valle dell'Orco e sul Massiccio del Gran Paradiso.

La posizione di mezza montagna - i nuclei abitati sono posti ad un'altitudine media di mille metri - il clima temperato, la vicinanza con la pianura ed alla possibilità di effettuare numerose escursioni, hanno reso questa località particolarmente adatta al turismo residenziale.
Molti Canavesani hanno infatti scelto Alpette quale sede della seconda casa, in cui soggiornare durante la stagione estiva e quella invernale.
Accanto alle tipiche abitazioni montane, che costituiscono il cuore del borgo antico e che si stringono in pittoresco agglomerato intorno alla chiesa, negli ultimi decenni sono così sorti gruppi di graziose villette.

In passato la quieta bellezza dell'altopiano su cui sorge il paese ha richiamato alcune personalità di spicco. Si concessero infatti un periodo di villeggiatura ad Alpette non soltanto Gaudenzio Ferrari, ma anche la regina Elena di Savoia ed il famoso autore di romanzi d'avventura Emilio Salgari.
Oggi questo grazioso centro alpestre offre la possibilità di effettuare semplici escursioni, immergendosi nella pace di pascoli verdissimi e di boschi ombrosi. Fra le possibili mete, di particolare interesse la frazione Nero , raggiungibile anche in auto, presso la quale è situato un valido impianto di risalita che alimenta il turismo invernale. Poco lontano dall'abitato si erge un poggio panoramico dal quale è possibile ammirare la Rosa dei Banchi, il Monte Colombo ed il Massicciio del Gran Paradiso.
Un altro itinerario degno di attenzione è quello che conduce da Alpette alla Borgata Trione , dalle tipiche baite con il tetto di lose.
La borgata sorge a 1192 metri d'altitudine, su un belvedere dal quale si gode dello straordinario panorama comprendente le Tre Levanne, il Gran Paradiso, il Monte Colombo, la Punta d'Arbella ed il paese di Frassinetto.
Chi lo desidera, può proseguire il cammino sino a Trione di Sotto (m. 1185), circondato da alpeggi ove sbocciano narcisi e genzianelle.

Informazioni utili:

Numero abitanti: 271
Denominazione: alpettesi
Superficie: 5,65 Kmq
Altitudine: 957 s.l.m.
Distanza: 50 Km da Torino
Festa patronale: Santi Pietro e Paolo
Comuni limitrofi: Pont Canavese, Cuorgnè, Canischio, Sparone
Codice Istat: 001007
Codice Catastale: A221

 

Carta Geografica

Provincia di Torino
Abitanti 300. al censimento 2001.
Superficie Kmq. 5,65
Altitudine 957 metri s.l.m.
50 Km da Torino, raggiungibile prendendo l'autostrada A5 Torino - Aosta, uscite San Giorgio (per chi arriva da Torino) o Ivrea (per chi arriva da Aosta)

 

Le Borgate

AurossoAurosso (Aurus)
Borgata adiacente al concentrico, nella parte nord-ovest. Era abitata un tempo dai Seren Rus che secondo la tradizione locale avrebbero denominato l'insediamento. Un'altra origine possibile potrebbe essere la parola aurosus “di color dell'oro”, applicabile facilmente alla capigliatura degli abitanti.

 San Giacomo

San Giacomo, Ceritti (Srii)
Frazione a quota 1008 s.l.m. subito a monte del nucleo, denominata “Cerreto” dal Bertolotti. Forma plurale, dal latino cerrum+etum “bosco di cerri”, una varietà ormai quasi scomparsa dalla montagna alpettese.

PozzoPozzo (Pous)
Parte del capoluogo volta verso Est; vi sono ancora attualmente dei pozzi. Da ricordare piazza Tedda, molto soleggiata, dal latino tepidum.
Tra la borgata Pozzo ed Aurosso troviamo la Senta , derivante probabilmente da “sentiero”.

 Nero

 Nero
Frazione a quota 1010 s.l.m. verso i confini con Cuorgnè. Secondo il Du Cange, il termine “nero” è sinonimo di acqua, dal greco neros , “umido”. I terreni di questa frazione sono abbastanza umidi e coperti di neve più a lungo di quelli vicini.

Piazza
Piazza

E' il centro del paese. Qui si svolgono le principali manifestazioni sociali e religiose del paese, data la presenza della Parrocchia. Ricordiamo anche Croceferro -localmente Crus Fèr– ove c'è il quadrivio con il Municipio ed il cimitero. Probabile, in epoche antiche, la presenza di una croce metallica a delimitare le proprietà.

 Trione


Trione
(Triun)
A quota 1192 s.l.m. sulle pendici di Cima Mares. E' probabile che il toponimo derivi da antichi proprietari.

Getta
Getta

Piccola borgata a quota 972 s.l.m. . Con getta si indica un casolare, talora una costruzione di riparo per gli addetti alle carbonaie. Dal centro del paese, oltrepassato il cimitero, prima di raggiungere la Getta c'è il Pian dei Ronchi, localmente "Pian di Roic".


San Rocco

San Rocco
La borgata denominata localmente Sereine– il cui nome, il Bertolotti, lo fa risalire al cognome Sereno, diffuso nella zona. Annesso a Sereine troviamo il Salèr , derivante secondo alcuni studiosi dall'esser stato un luogo dove si depositava il sale.

 

Come arrivare

Da Torino
Per raggiungere Alpette partendo da Torino, si imbocca la superstrada Torino-Caselle si esce alla terza uscita, la N.3 per Rivarolo, Ceresole ritrovandosi così sulla SS 460. Si prosegue in direzione Rivarolo, guinti in Rivarolo si prosegue dritto in direzione Cuorgnè, poco prima di entrare in Cuorgnè, sopra un cavalcavia, prendere deviazione per Alpette sulla sinistra, alla rotonda successiva, la prima uscita a destra, proseguire dritto per meno di un chilometro, giunti al bivio, sulla curva, continuare dritto per 10 chilometri circa.


Da Ivrea

Per raggiungere Alpette, partendo da Ivrea, si va in direzione Cuorgnè (strada Pedemontana) si esce alla penultima uscita (per Ceresole) dopo qualche chilometro prendere deviazione per Alpette sulla sinistra, alla rotonda successiva, la prima uscita a destra, proseguire dritto per meno di un chilometro, giunti al bivio, sulla curva, continuare dritto per 10 chilometri circa.


Da Milano
Imboccare la A4 (To-Mi), giunti all'altezza di Santhià, prendere lo svincolo per la A5 (To-Ao) Ivrea, uscire ad Ivrea, lasciata l'autostrada proseguire in direzione Cuorgnè (strada Pedemontana) si esce alla penultima uscita (per Ceresole) dopo qualche chilometro prendere deviazione per Alpette sulla sinistra, alla rotonda successiva, la prima uscita a destra, proseguire dritto per meno di un chilometro, giunti al bivio, sulla curva, continuare dritto per 10 chilometri circa.


Da Genova
Imboccare la A26, giunti all'incrocio con la A4 (To-Mi) andare in direzione Torino, giunti all'altezza di Santhià, prendere lo svincolo per la A5 (To-Ao) Ivrea, uscire ad Ivrea, lasciata l'autostrada proseguire in direzione Cuorgnè (strada Pedemontana) si esce alla penultima uscita (per Ceresole) dopo qualche chilometro prendere deviazione per Alpette sulla sinistra, alla rotonda successiva, la prima uscita a destra, proseguire dritto per meno di un chilometro, giunti al bivio, sulla curva, continuare dritto per 10 chilometri circa.


Da Savona

Imboccare la A6 (To-Sv) giunti a Torino, prendere la tangenziale in direzione Caselle/Milano/Aosta. Dalla tangenziale di Torino, prendere uscita per Caselle, giunti sulla superstrada Torino-Caselle in direzione Caselle, uscire alla seconda uscita, la N.2 per Rivarolo, Ceresole ritrovandosi così sulla SS 460. Si prosegue in direzione Rivarolo, guinti in Rivarolo si prosegue dritto in direzione Cuorgnè, poco prima di entrare in Cuorgnè, sopra un cavalcavia, prendere deviazione per Alpette sulla sinistra, alla rotonda successiva, la prima uscita a destra, proseguire dritto per meno di un chilometro, giunti al bivio, sulla curva, continuare dritto per 10 chilometri circa.


Distanze chilometriche da:

Torino: 50 Km
Alessandria: 127.5 Km
Asti: 118 Km
Cuneo: 154.4 Km
Novara: 98.7 Km
Verbania: 156.8 Km
Vercelli: 80.8 Km
Caselle (Aeroporto):34 Km
Ivrea: 31 Km
Milano: 144.7 Km
Genova: 208.8 Km
Aosta: 94.6 Km



Con mezzi pubblici da Torino
Autobus (Via Fiocchetto, 23) e treni (Porta Susa) gestiti dalla GTT
 

Cenni storici

Origini del nome
Il Comune di Alpette era in principio una frazione di Pont Canavese al quale fu legato amministrativamente fino al 1773, anno in cui acquistò l'indipendenza.
Il nome deriva dalla forma plurale del diminutivo alp “pascolo d'alta montagna con abitazioni di pastori e ricoveri di mandrie” (Olivieri), che localmente continua nell'uso e che viene fatto risalire al celtico da una radice al , “nutrire”, donde anche la denominazione delle Alpi.
 
La storia
Era già abitato in epoca celtica e preromana, per molto tempo fu un borgo senza autonomia collegato al comune di Pont Canavese con cui condivise le vicende storiche del medioevo, vi ebbero giurisdizione i conti di Valperga.
 
Pagina 1 di 2

YOOholidays-tonicopi